Iscrizione entro il 05.05.2020

Data congresso:
08.05.2020

Sede congressuale:
Hotel Kolping, Via Cavour 101
Merano (BZ)

ECM:
Sono stati assegnati n. 4 crediti ECM

Professioni e discipline valide per crediti ECM:
Medico chirurgo - Geriatria
Medico chirurgo - Neurologia
Medico chirurgo - Psichiatria
Medico chirurgo - Neurofisiopatologia
Medico chirurgo - Medicina generale (medici di famiglia)
Infermiere - Infermiere
Tecnico di neurofidiopatologia - Tecnico di neurofisiopatologia

Responsabili scientifici:
Dr. Francesco Brigo, U.O.C. di Neurologia, Ospedale di Merano (BZ)
Prof. Claudio Vampini, Responsabile Servizio di Psichiatria e Psicogeriatria, Clinica San Francesco, Verona
Dr. Christian Wenter, Direttore U.O.C. di Geriatria, Ospedale di Merano (BZ)

Con il contributo incondizionato di:
ANGELINI

Segreteria scientifica:
Dr. Francesco Brigo, U.O.C. di Neurologia, Ospedale di Merano (BZ)
Prof. Claudio Vampini, Responsabile Servizio di Psichiatria e Psicogeriatria, Clinica San Francesco, Verona
Dr. Christian Wenter, Direttore U.O.C. di Geriatria, Ospedale di Merano (BZ)

Posti disponibili:
Limitato ai primi 70 iscritti

Quota di iscrizione:
L'evento è gratutito e limitato ai primi 70 partecipanti

Congresso gratuito

ISCRIVITI, posti disponibili

Razionale:
L’insonnia è una condizione molto comune tra le persone che soffrono di depressione (Taylor et al., 2005). Se circa il 15% delle persone depresse dorme più del necessario, l’80% riferisce difficoltà di addormentamento o di mantenimento del sonno (Franzen & Buysse, 2008). Tuttavia, la relazione fra sonno e disturbo depressivo è ritenuta ancora oggi complessa. La depressione può causare problemi di sonno e, a sua volta, i problemi di sonno possono contribuire all’accentuazione del disturbo stesso. Per alcune persone, i sintomi depressivi si presentano prima della comparsa di un disturbo del sonno; per altre, si verifica il contrario.Ciò che è chiaro, è che la presenza di insonnia nella depressione è associata ad una quadro depressivo più severo. Le ricerche suggeriscono, inoltre, che le persone con insonnia hanno un rischio tre volte maggiore di sviluppare la depressione rispetto a coloro che hanno una buona qualità del sonno. Nonostante le persone depresse possano lamentare diversi sintomi tipici dell’insonnia, sembra che siano più a rischio di depressione coloro che soffrono di difficoltà del sonno nella fase di addormentamento e nel mantenimento del sonno notturno.Questo seminario vuole fare il punto sulle correlazioni Insonnia-Despressione, sulla diagnosi e sul trattamento farmacologico di pazienti depressi con disturbi del sonno.